Doppio velo -Serie Lara Haralds – The Strange Matchmaker #4 – di S.M. May –

doppio-velo

TITOLO: Doppio velo
AUTORE: S.M. May
SERIE: Lara Haralds – The Strange Matchmaker #4
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Romance (MM – MF)
E-BOOK:Sì – Disponibile il cartaceo su Amazon
FORMATI: epub, mobi, pdf
PREZZO: € 1,99 nei maggiori Store
PAGINE: 190
USCITA: 4 Dicembre 2015

TRAMA

Finalmente il gran giorno è arrivato: Lara Haralds sta per convolare a giuste nozze con il suo fidanzato, il sexy-stagionato Kean Morgan senior, trasformandosi così da squattrinata editor e scrittrice emergente a signora della buona società, con un ricco bouquet di carte di credito e un uomo innamorato a sua disposizione. E’ il sogno di una vita che si avvera.

Peccato però che anche il suo figliastro Kean junior e il compagno, Nathan Cleni, abbiano avuto la stessa idea, e che una cerimonia a quattro cominci a risultare parecchio complessa da organizzare. Senza contare che l’incedere nella navata centrale della chiesa potrebbe incontrare continui ostacoli: dai membri di un gruppo politico oscurantista a un padre della sposa molto protettivo, passando per un chirurgo abbronzato che colleziona auto da corsa e che ha messo gli occhi su un certo meccanico, sino a uno spregiudicato industriale svizzero che ha deciso di dare la scalata alla Morgan Pharmaceuticals e, forse, anche al cuore del giovane manager che siede nel consiglio d’amministrazione.

Ci sarà tempo, spazio e coraggio per arrivare a questo sospirato doppio matrimonio?

 Una storia eroticamente ironica, tra complotti familiari e intrighi aziendali, dove ancora una volta Lara dovrà utilizzare tutta la sua formidabile esperienza tattica per guidare l’amore, il suo e quello degli altri, in tutte le giuste direzioni.

wallpaper-del-film-espiazione-67426

“Adesso che lei era parzialmente illuminata dalla luce interna del veicolo, poteva osservare meglio cosa indossava, ovvero un improbabile vestito di raso verde chiaro, con una sottogonna in tulle abbinata e un nugolo di fiorellini rossi applicati sui fianchi e sulle spalle.  
Quel vestito era semplicemente orrendo.”

È così che più o meno comincia la quarta parta di Lara Haralds – The Strange Matchmaker, con una Lara in fuga con un orrendo vestito da sposa verde dal banchetto delle sue nozze.

Immediatamente dopo l’autrice ci riporta indietro nel tempo. Lara è alle prese con una coppia di politici ultra conservatori e Kean senior con un affare milionario che potrebbe portare la propria società ai massimi livelli fuori dall’America. In mezzo l’organizzazione di un doppio matrimonio, il suo con il fascinoso cinquantenne e quello di Kean junior con Nat (chi conosce la serie sa tutto di loro, se non l’avete fatto, mi spiace, mettetevi al passo, scaricate e recuperate!)

Può la nostra intrepida eroina riuscire nell’intento e realizzare il doppio matrimonio dell’anno senza fallire?

Potrebbe se non ci fosse una epidemia che causa il deprezzamento della personalità. Chi più, chi meno mette sul piatto del matrimonio l’impossibilità di essere abbastanza per l’altro con il risultato di comportarsi da veri stronzi e rischiare di far saltare tutto in aria!

Di chi si sta parlando? Di Kean junior e della stessa Lara. Che Kean fosse l’anello debole della coppia si è capito fin dalle prime pagine di Cambio gomme, più che anello debole, oserei definirlo “emerito stronzo”! Hai Nat, un uomo dolce, “bono!”, maturo che qualsiasi donna ti invidierebbe (i migliori o sono già impegnati o sono gay!) e tu che fai? Causi un disastro megagalattico!

Per fortuna ci mette la pezza un altro emerito “narciso” con una massima formidabile:

«Balle. Una relazione con qualcuno è come calpestare una merda per strada. Ci capiti sopra per caso, ma poi non puoi più tirare dritto facendo finta di niente.» Terence fece una smorfia dolente. «Come le scarpe non ritornano lucide da sole, così l’affiatamento richiede fatica. Prima ti devi sporcare, devi puzzare, devi fregare e togliere le croste per ottenere qualche risultato.» 

Il risultato è che torna il sereno nell’officina di Nat, ma allora perché la povera Lara fugge via dal matrimonio?

Ai lettori la possibilità di saperlo 😉

Siamo giunti a conclusione di questa saga, S.M.May? Penso di sì. Leggere Doppio velo mi ha divertito molto, forse perché in Lara vedo un po’ me stessa. Per una volta è come se non dovesse semplicemente stare dietro le quinte ad aprire il sipario ed è fantastica perché è donna al 100% con le sue ansie, indecisioni e con quella vena di follia che la rende protagonista nel momento meno opportuno. Ebbene sì, io adoro Lara Haralds!

Una piccola lamentela per l’autrice. Capisco che ci stava bene l’incipit di Lara con l’orrido vestito che fugge via, tuttavia per una sposa il suo abito è come la coperta di Linus, è l’unica certezza quando tutto potrebbe precipitare, pertanto, per me, è stata un’autentica crudeltà da parte dell’autrice privarla del suo favoloso vestito color lavanda.

Come rivincita per la povera Lara (e per tutte le piattone tra le quali includo la sottoscritta) l’ho immaginata fasciata con l’elegante vestito di Keira Knightley in Espiazione. Sfiderei qualsiasi Teodora Van Der Petren ad indossarlo senza sembrare volgare!

 

Cangrande- paladino dei ghibellini

unnamed.jpg

Titolo: Cangrande, paladino dei ghibellini

Autore: Giovanna Barbieri

Editore: Alpeggio libero

Genere: storico

Pagine: 307

Prezzo: 14,60 € sul sito della casa editrice

Sinossi

Tra il 1312 e il 1314 la guerra contro la guelfa Padova diventa più cruenta. In città entra il poeta Dante Alighieri a cui il signore di Verona concede riparo. Il rimatore decide di terminare “il Paradiso” nella Biblioteca Capitolare e di cercare i figli Pietro e Iacopo. Le vicende di Dante e di Cangrande s’ intrecciano con il casato Aligari di Fumane, dove sono reclutati i cavalieri, senza terra e ricchezza, Paolo e Julien de Grenier, d’origine franca. Il cavalier Julien conduce una faida contro una famiglia di orfani d’origine ebraica. Paolo e Caterina, la maggiore dei ragazzi perseguitati, s’incontrano per caso nel bosco Belo e s’innamorano a prima vista. La loro relazione però è osteggiata dal padre di lui.

Commento

Giovanna Barbieri ci accompagna in un nuovo viaggio nel Medioevo nella zona di Fumane e della Valpolicella.

In questa nuova avventura si intrecciano le vite di diversi personaggi, alcuni esistiti come Cangrande della Scala e Dante Alighieri, altri nati dalla fantasia dell’autrice.

Con precisione certosina, Giovanna Barbieri descrive usi e costumi del periodo, si inoltra nella ricostruzione di pratiche di lavoro antichissime che spaziano dalla coltivazione alla lavorazione dei tessuti.

Il Medioevo, rivisitato dall’autrice, è visto come un periodo in cui si avverte la fatica della vita. Ogni azione che per noi è semplice, scontata, è una lotta per la sopravvivenza per i personaggi.

La narrazione si dipana sulla focalizzazione dei personaggi e delle loro storie che si intrecciano. Cangrande, obbligato a scelte difficili, in nome del potere. Fa male pensare a quelle guerre fratricide per la conquista di un fazzoletto di terra nella nostra bella Italia. Ho scorto un parallelismo con le attuali guerre in Siria, dove si versa il sangue per lotte di potere mistificate da motivi religiosi.

Dante Alighieri in una veste anomala. L’uomo ferito dall’esilio, umiliato a dover chiedere quasi mendicare per la propria sopravvivenza, che tuttavia non perde la sua umanità.

Infine i personaggi che ho amato di più, Caterina e Paolo. La giovane Caterina è una contadina, emarginata dalla società per le sue origini ebraiche. Rimasta orfana si fa carico dell’intera famiglia e riesce grazie alla sua intelligenza e al buonsenso a superare ogni tipo di avversità. Paolo, un giovane cavaliere di origini modeste che non si lascia abbagliare dall’ambizione, anzi preferisce inseguire l’amore e la felicità senza perdere la propria dignità.

A essere sincera, avrei preferito che tra tanto dolore, sofferenza e fatica, l’autrice avesse trovato la voglia di narrare un momento di gioia e di spensieratezza.

Link di acquisto  Cangrande di Giovanna Barbieri

L’autrice

 Giovanna Barbieri è nata a Verona nel/1974 e risiede in Valpolicella.

Nel 2001 ha conseguito la laurea in Scienze Politiche, indirizzo economico-internazionale.

Nel 2007 ha iniziato la collaborazione e amicizia con l’associazione culturale senza scopo di lucro “Rohirrim”, recentemente con Sguardo sul Medioevo, Talento nella Storia e Italia Medievale.

Nel 2015 si è iscritta nelle EWWA (European Write Women Association) come associata.

Ama il Medioevo, tra le sue opere

Lo stratega, Anno Domini 1164

Amor e patimento

Giovanna Barbieri su Amazon

Il blog di Giovanna Barbieri

Le novità Les Flaneurs di Ottobre/Novembre 2015

La-Fisica-dellamore

Autore: Francesco Monteleone
Titolo: La fisica dell’amore – I filosofi e l’eros
Isbn: 978-88-99500-07-8
Anno: 2015
Pag: 136
Prezzo: € 10,00
Sinossi: Da sempre l’uomo è costretto a rispondere a domande fondamentali e
spesso insolubili su di sé e sulla propria natura: chi sono? Da dove vengo? Dove sto
andando? Domanda non meno importante è: che cos’è l’amore? In questo saggio
che ha la profondità di un testo filosofico e la leggerezza divertita e divertente del
romanzo, Francesco Monteleone attraversa la storia dell’amore nei secoli, da Platone
a Freud, studiandone gli aspetti psicologici e filosofici, la realtà pratica e gli
effetti sulla società. Un libro che getta luce sul sentimento più umano che esista e
che, al tempo stesso, resta uno tra i più grandi misteri che ogni uomo è chiamato
a conoscere e col quale deve inevitabilmente confrontarsi.

L’autore: Francesco Monteleone è nato a Canneto di Adelfia il 5 giugno del 1957.
Perugia è stata la sua città adottiva, nella giovinezza. A Bari ha avuto la straordinaria
fortuna di ascoltare Arcangelo Leone De Castris, Giuseppe Semerari, Paolo
Fedeli, Costantino Esposito. È dottore in Filosofia. Programmista regista per le tv
private pugliesi in quasi 20 anni ha firmato più di 50 format, tra i quali La Tribù
Crudele, Cronaca in Accademia, Verde di Rabbia. Dal 2000 lavora come giornalista
professionista per la carta stampata. Ha pubblicato “IL TEMPO NECESSARIO
A MERAVIGLIARSI” – 3 monologhi teatrali, Edizioni Oppure, Roma, 2001
È (orgogliosamente) direttore del sito filosofico http://www.santippe.it
Non è etero, non è gay.

*********************************

Le-cronache-di-Teseo-copia

Autore: Abraham Tiberius Wayne
Titolo: Le Cronache di Teseo
Isbn: 978-88-99500-06-1
Anno: 2015
Collana: Petit
Prezzo: € 2,99
Formato: Epub, Mobi

Sinossi: “Le Cronache di Teseo” è una serie di sei racconti brevi che descrivono il mitologico viaggio dell’eroe greco da Trezene ad Atene e il celeberrimo episodio che vede il figlio di Etra confrontarsi con il minotauro, il tutto riproposto in chiave fantasy. Elementi tipici e atipici del genere quali incantesimi, evocazioni, pozioni, creature fantastiche della mitologia greca, ebraica e del folklore italiano non alterano i connotati della struttura del mito greco: gli Dei, i loro capricci e i giochi di potere conservano sempre un ruolo predominante e il Fato continua a essere un’entità cui è inutile sottrarsi. Tuttavia, contrariamente al canonico eroe greco, il protagonista presentato in questa raccolta ha necessità di maturare come uomo e come guerriero per ogni fatica superata ed è questo il suo più grande punto di forza, nonché ciò che gli permette di valicare i limiti del tempo e dello spazio e di giungere fino al lettore del nostro secolo per toccarlo nel profondo.
L’autore: Abraham Tiberius Wayne nasce a Salerno nel 1992. Nel settembre 2014 vince il Premio Letteratura Italiana Contemporanea, indetto dalla Laura Capone Editore con la quale pubblica la silloge Poeti Contemporanei. Le sue poesie vengono inserite successivamente nella collana Riflessi della Pagine Editore. Nel maggio 2015 vince il XII Concorso di Poesia d’Amore “Tra un fiore colto e l’altro donato” indetto dalla Aletti Editore, venendo pubblicato nell’omonimo volume. Nel luglio 2015 vince il concorso “Cronache dalle terre oscure”, che gli permette la pubblicazione di tre racconti fantasy. Nell’agosto 2015 viene pubblicato nell’antologia “Felicemente Horror”, vincendo la selezione proposta dal noto blog letterario Pegasus.

***************************

12112153_1636271626656414_9138061514703920734_n

Autore: Maria Capasso
Titolo: Nulla si dissolve
Isbn: 978-88-99500-08-5
Anno: 2015
Collana: Petit
Prezzo: € 2,99
Formato: Epub, Mobi

Sinossi: La vita di Alice scorre tranquilla: ha una famiglia che ama e un lavoro stabile.
Un giorno arriva una strana telefonata dall’ospedale di Parigi e il passato irrompe nel
presente modificandolo irrimediabilmente. Alice ha custodito per anni nel cuore il ricordo
di Stefano, senza mai rivelare nulla a nessuno. Adesso è costretta a partire, seguita
da un’amica che le sarà accanto senza fare domande, per raggiungere colui che ha a
lungo cercato di dimenticare, senza mai riuscirvi. Eppure nemmeno Alice conosce tutto
di Stefano e una tremenda verità avvolgerà la sua esistenza. Un romanzo sul tempo che
scorre senza distruggere i ricordi, sull’amicizia e sull’incredibile forza di un amore capace
di annullare e superare ogni cosa.

L’autore: Maria Capasso, napoletana, classe 1992. Da piccola ha coltivato la passione
per la lettura, nata a nove anni con “La fabbrica del cioccolato”. Crescendo è nato anche
l’amore per la scrittura e la letteratura. Collabora con la rivista scientifica “Espressivamente”
di Perugia scrivendo racconti a tema e prossimamente curerà la rubrica dedicata
alle recensioni. Ha collaborato col blog di “Leggere a colori” scrivendo racconti brevi e
recensendo libri. Su Facebook, gestisce la pagina “Il coraggio dei sogni” che offre visibilità
agli autori emergenti. Ama il cinema e la musica, i musei e le città nostalgiche che
profumano di pioggia. Segni particolari: è perdutamente innamorata di John Keats.

***************************

Riflessa-in-una-goccia-dacqua-web

Autore: Paola Catozza
Titolo: Riflessa in una goccia d’acqua
Isbn: 978-88-99500-09-2
Anno: 2015
Formato: Epub, Mobi
Prezzo: € 2,99
Sinossi: La vita scolastica, l’amore, l’amicizia, i primi contatti con la morte e con il
lutto: questi e molti altri sono i temi guida di una raccolta di poesie che ha come
principale obiettivo quello di fotografare una vita giovane attraverso le metafore
e i versi della poesia. “Riflessa in una goccia d’acqua” è l’iter di crescita di un’adolescente
del nostro tempo, una ragazza che affronta la realtà e le sue trasformazioni
con l’arma più forte ed evocativa che esista: la poesia.
L’autore: Paola Catozza nasce a Lovere (BG) il 13 settembre 1996. Diplomatasi al
Liceo delle Scienze Umane, decide di iscriversi all’Università, Accademia di Belle
Arti, facoltà di Graphic design & multimedia. Blogger ed eterna sognatrice, ama
leggere, scrivere e graficare. Da qualche mese gestisce un blog letterario (Books…
what else?). Collabora con diverse case editrici italiane come promoter e recensitrice,
inoltre ha fatto parte del Comitato valutazione prime opere della casa editrice
La Ruota edizioni. Ha curato alcune prefazioni e diversi progetti di copertina
di romanzi self e non; inoltre fa parte dello staff della rivista gratuita “Eclettica, la
voce dei blogger”. “Riflessa in una goccia d’acqua” è la sua prima opera, una raccolta
di poesie scritta durante gli anni di scuola superiore.

Valzer notturno in promozione gratuita

VALZER NOTTURNO - SILVIA SCIBILIA

Dall’11 al 13 settembre Valzer notturno sarà in promozione gratuita.

Valzer notturno è la ripubblicazione di 4 racconti in un unico libro. Racconta la storia di tre famiglie nell’arco di due generazioni e l’incipit vede per protagonista Evelina, una contessa scrittrice che si ritrova in seguito a un grave lutto a dover combattere contro la passione per il protagonista del suo romanzo materializzatosi al suo cospetto. È solo un sogno?

In Valzer un facoltoso banchiere reso invalido durante le insurrezioni risorgimentali si innamora di una ragazza che lo ignora e lo deride. Ciò scatena una vendetta terribile per entrambi.

In Preludio la protagonista è Elena, la figlia di Evelina, che vive una cocente passione per Alfio, il massaro della proprietà dei principi di Villari. Un uomo dedito alla violenza e ai soprusi lontano dai principi progressisti nei quali è cresciuta.

Infine in Sinfonia il protagonista è soprattutto Federico, figlio illegittimo del principe di Villari. La vicenda si ricongiunge agli eventi di Valzer e a un cerchio mai chiuso.

Quattro storie dense di eros, che portano il lettore dentro il punto di vista di diversi personaggi e alla loro interpretazioni della società nel momento in cui sorgeva l’Italia.

Per acquistarlo gratuitamente clicca qui:

Valzer notturno

Valzer notturno

VALZER NOTTURNO - SILVIA SCIBILIA

 Valzer notturno è un racconto corale in quattro parti che narra le vicende di tre famiglie tra la Sicilia e la Romagna nel periodo compreso tra il 1860 e il 1880 sulle note della musica di Chopin.
Notturno:Nulla è più patetico di una scrittrice innamorata del proprio personaggio e niente è più pericoloso della scienza quando altera gli equilibri del tempo. È ciò che pensa la contessa Evelina tra le braccia di Mark, guerriero normanno creato dalla sua fantasia. Un viaggio sensuale sulle note del Notturno di Chopin in una Sicilia infuocata dalla guerra tra borbonici e garibaldini.
Valzer:La passione insana di Riccardo Baldini per la giovane e sensuale Giacometta si trasforma in una devastante vendetta che rischia di distruggere entrambi. Ludovica, invece, sogna un misterioso “uomo di broccato”. Sarà il caso a farli incontrare e un’attrazione fatale a ridisegnare il loro destino.
Preludio:Il preludio di Chopin che Evelina sente in lontananza non riesce a confortarla. Un terribile presagio incombe sulla felicità di sua figlia Elena, della sua amica Lulù e di Federico, ultimo erede di un principato siciliano. Un affresco denso di erotismo della società siciliana di fine Ottocento divisa tra modernità e feudalesimo, tra senso dell’onore e lussuria.
Sinfonia:Maestosa e delicata come un concerto di Chopin l’amicizia tra Elena, Lulù e Federico si dipana in un triangolo emotivo dai risvolti intriganti. Una nemesi segreta li divide e il solo modo di combatterla è andare alla ricerca della verità.

Puoi acquistarlo su Amazon Valzer notturno

Valzer notturno è una ripubblicazione dei 4 racconti editi per la prima volta da Chichili Agency

cover3

Tanto per entrare nell’atmosfera magica di Notturno clicca il link e ascolta…

http://www.youtube.com/watch?v=rSQZWluOVFE

NOTTURNO (PRIMA PARTE)
Nulla è più patetico di una scrittrice innamorata del proprio personaggio e niente è più pericoloso della scienza quando altera gli equilibri del tempo. È ciò che pensa la contessa Evelina tra le braccia di Mark, guerriero normanno creato dalla sua fantasia. Un viaggio sensuale sulle note del Notturno di Chopin in una Sicilia infuocata dalla guerra tra borbonici e garibaldini.

Genesi del romanzo

Una sera d’estate mentre viaggiavo in auto di ritorno da San Vito lo Capo, ho immaginato di essere una giovane scrittrice che investe con l’auto un uomo e scopre con sconcerto che costui non solo è venuto dal passato ma è anche l’ultimo protagonista del suo romanzo.

Premetto che avevo da poco terminato la stesura di L’ombra del peccato, un romance medievale adesso edito su Amazon e un po’ mi dispiaceva abbandonare Herman, il magnifico e controverso protagonista. Finisco sempre per innamorarmi delle mie creature!

Come tanti spunti rimasti imprigionati nella mia fantasia anche questo rischiava di fare la stessa fine finché non ho deciso di partecipare a un concorso in cui bisognava mescolare diversi generi.

La giovane scrittrice è Evelina Massi, ultima erede di un’antica casata siciliana, l’eroe è Mark D’Ivry. Tuttavia chi mi conosce come autrice sa che distogliermi dalla realtà è un’impresa titanica, così come costruire una storia che abbia solo da raccontare di amore e sesso non mi soddisfa, quindi aspettatevi insieme all’eros un bel colpo di scena.

Notturno è il primo racconto di una serie ambientata tra la Sicilia e la Romagna tra il 1860 e il 1880, uniti dalla musica di Chopin.

Gli altri capitoli sono

Valzer

Preludio

Sinfonia

La dama misteriosa

Titolo: La dama misteriosa

Autore: Laura Gay

Genere: Historical romance

Editore: self-publishing

Pagine: 177

Prezzo: 0,99€

Sinossi

Londra, 1805. Sir Jonathan Drake, baronetto impiegato presso i servizi segreti britannici, ha sempre rifuggito l’amore. Ma quando incrocia lo sguardo di una misteriosa e seducente dama con un abito provocante, in un palco all’Opera, se ne invaghisce all’istante.
Quella donna lo affascina e lo turba nel profondo; non ha riconosciuto in lei l’insignificante creatura che ha sposato dieci anni prima e poi dimenticato, relegandola nella sua dimora di campagna.
Ora quella fanciulla timida e impaurita si è trasformata in una donna ammaliante e sensuale, pronta a riprendersi ciò che lui le ha negato. E tutto a un tratto, Drake non desidera altro che prenderla fra le braccia e amarla appassionatamente. Ma le umiliazioni da lei subite, in tutti quegli anni di solitudine, non sono così facili da dimenticare e lui dovrà lottare assiduamente per riconquistarla. Anche se per farlo dovrà mettere a rischio il proprio cuore.

Commento

Una vita triste quella di Julia, sposata a sedici anni a un uomo che la considera solo un mezzo per estinguere i debiti di famiglia. Jonathan non fa alcuno sforzo per cercare di conoscerla o comprenderla. Sa dall’alto della sua esperienza e del suo egoismo che starà meglio lontana da lui, in campagna dove ha sempre vissuto. D’altronde lui che cosa conosce delle debuttanti? Sono solo carne da macello per il mercato matrimoniale, non hanno sogni, aspirazioni, pensieri. Non hanno desideri, non voglia di divertirsi. Sono stupidi ornamenti. Per lui il divertimento è altro. L’adrenalina del lavoro ai servizi segreti, le donnine facili con cui si accompagna, il gioco con i suoi amici al club. È sul serio convinto che Julia stia meglio in campagna. Dopo dieci anni Julia si stufa. È una donna e vuole dimostrarlo a quell’idiota di suo marito e all’intera Londra. Sotto i finti panni di una cortigiana seduce Jonathan, ma non si accontenta, vuole il suo amore.

Nonostante la trama non sia delle più originali, la Guhrke ci ha viziato con situazioni simili, è una lettura molto piacevole grazie a uno stile avvincente e a una buona caratterizzazione dei personaggi. Avrei preferito una Julia meno arrendevole nella seconda parte del romanzo, tuttavia è in linea con il personaggio. Una ragazza cresciuta in campagna senza figure femminili di riferimento non può improvvisarsi amazzone da un giorno all’altro.

Saga MacAllister e Brotherhood of the Swort

Serie MacAllister e La Confraternita della spada di Kinley MacGregor

“Il cavaliere dei desideri” – #1 serie MacAllister – #1 serie Brotherhood of the Sword

Macallister 1
“La conquista del cuore ” – #2 serie MacAllister

Macallister 2
“Il cavaliere del re” – #3 serieMacAllister – #2 serie Brotherhood of the Sword

Macallister 3
“Amare uno scozzese” – #4 serie MacAllister

Macallister 4
“L’estate della passione” – #4.5 serie MacAllister – #3 serie Brotherhood of the Sword (novella inserita nella raccolta “Dov’è il mio eroe”)

doveilmoeroe romanticamente fantasy
“La poetessa e il cavaliere” – #5 serie MacAllister – #4 serie Brotherhood of the Sword

Macallister 5
“Il ritorno del guerriero” – #6 serie MacAllister – #5 serie Brotherhood of the Sword

Macallister 6
“Il guerriero” – #7 serie MacAllister – #6 serie Brotherhood of the Sword

Macallister 7

Ogni tanto mi prende l’insana passione per saghe di sapore medievale. Questa in particolare unisce alle intrepide gesta di cavalieri, l’indiscusso fascino degli scozzesi.

Questa saga racconta della famiglia MacAllister composta dal capo clan Locklan e i fratelli Sin, Kieran, Ewan e Braden. Le vicende sono un po’ intricate perché su tutto grava il senso di colpa per aver spinto il fratello Kieran al suicidio.

I MacAllister si portano dietro l’eredità di un padre crudele dentro e fuori la famiglia, capace di portarsi a letto la fidanzata del figlio solo per temprarlo. in realtà è in grado di fare anche di peggio come ripudiare il primogenito Sin perché illegittimo.

Come se ciò non bastasse Ewan e Kieran combattono per la medesima donna che si fa beffa di entrambi ed è in seguito alla fuga di Ewan con la ragazza che Kieran finge il suicidio.

I MacAllister hanno qualcosa in comune, l’incapacità di credersi degni delle donne di cui si innamorano. Inutile dire che sono donne “cazzute” come poche, capaci di tenere testa a uomini alfa testardi come solo gli scozzesi possono essere. Di questa serie ho apprezzato soprattutto Il cavaliere del re. Sin è un uomo che è stato rifiutato fin dalla culla da tutti, madre, padre, matrigna. Viene dato in ostaggio al posto del figlio legittimo, diventa prigioniero dei musulmani in Terrasanta. Supera tutto, diventa amico del re, è una sorta di superman che porta dentro ferite terribili nel corpo e nella mente. Come non emozionarsi per un uomo che pensa di non meritare una carezza o un abbraccio disinteressato?

La saga si intreccia poi con le vicende di altri cavalieri che insieme a Sin sono stati per anni prigionieri dei musulmani. Hanno subito tutti tormenti e torture, lottano insieme per la liberazione di coloro che sono ancora prigionieri. Sono uomini a cui è stato tolto tutto, tranne l’umanità ed è questo che diventa il loro punto di forza.

Il giudizio complessivo sulla saga è che è ripetitiva, piena degli stessi stereotipi e a tratti ci sono salti temporali per ciò che riguarda le vicende passate, tanto che non si capisce quando quel particolare personaggio era prigioniero e come ci possa essere contemporaneità se alcuni di loro venivano descritti come ragazzini.