Recensione L’ombra del peccato

Recensione su Bosco dei sogni fantastici

Grazie a Isabella per questa recensione tardiva.

“L’Ombra del Peccato” – Silvia Scibilia

Lettori e Booklovers,
la recensione che vi propongo oggi è del romanzo L’Ombra del Peccato scritto da Silvia Scibilia, un historical romance davvero coinvolgente, scorrevole, intrigante e ben fatto, e detto da me che non simpatizzo troppo per il romance è perché forse è davvero così!
Vi spiego subito di che si tratta, già la cover promette bene.. basta dire che in quattro giorni l’ho letteralmente divorato! Vi basta?

Titolo: L’ombra del peccato
Autore: Silvia Scibilia
Data di pubblicazione: 8 giugno 2015
Prezzo: € 1
Editore: Kdp Amazon
Pagine 305
Genere: Historical romance

Quando Herman Autier abbandona l’Inghilterra, per cercare fortuna nella contea di Sicilia, vuole lasciarsi alle spalle il tradimento della sua famiglia e ricominciare una nuova vita. Herman possiede molte doti, è un cavaliere, un colto giurista e ha l’abilità di volgere a proprio vantaggio ogni esperienza senza rinunciare all’onore. È grazie a tali facoltà che Ruggero D’Altavilla gli affida una missione. Introdotto a casa di Baltasar Flores, un ricco mercante di libri, deve studiare i codici antichi presenti nella sua biblioteca. È lì che scopre il tesoro più grande del mercante, sua figlia Clara. I suoi sogni sembrano avverarsi. Una donna coraggiosa e colta da amare e una ricchezza senza pari da usare per i suoi fini. Ma l’ombra del peccato che ha avvelenato la sua esistenza nel castello natio lo insegue e sembra allontanarlo da Clara e dalla Sicilia per sempre.

L’ho letto: ecco cosa ne penso!

Herman, fratello minore di Colbert, è il marito di Ròis ma, per faccende delicate e legate alla discendenza, ha acconsentito, seppur controvoglia, a cedere la sua sposa affinché diventi l’amante del fratello e possa così fargli avere l’erede tanto cercato. Al momento prossimo del parto e subito dopo quello, Ròis si ammala: con la speranza che possa presto morire, Herman lascia l’Inghilterra per sbarcare in Sicilia e poter così mettersi a servizio di Ruggero d’Altavilla presso la casa del facoltoso mercante Baltasar Flores.

“Se le sorti della giustizia della nostra amata isola sono affidate a studiosi che sembrano usciti da un torneo non ci potrà mai essere vera pace.”.

Baltasar è il padre di Clara, vedovo da diversi anni e padre del piccolo Alessandro. La ragazza è di un carattere molto scostante ed è noto in paese come sia ancora sofferente per la perdita della madre. Ciò nonostante grazie alla biblioteca del padre ha potuto studiare e farsi una cultura, sviluppando le proprie idee anche su argomenti particolari solitamene inaccessibili alle donne.
Durante la permanenza di Herman a casa di Baltasar, incontra e conosce Alfredo, il precettore del giovane Alessandro: tra lui e Clara è visibile come non scorra buon sangue, tanto da non condividere nemmeno le idee per la sua istruzione ed educazione.

“Noi possiamo dare la luce a un frammento di quel mondo che non c’è più. Penso anch’io che debba esserci molto di più di quello che abbiamo e non sempre ciò che è pagano sia malvagio.”

Herman inizia così a svolgere le sue ricerche nella biblioteca di Baltasar e cerca di coinvolgere la giovane Clara così da farsi aiutare: col tempo, tra i due nasce qualcosa di tenero, ma Lui non racconta nulla del suo passato in Inghilterra, né di quel matrimonio di cui è convinto d’essere ormai solamente un vedovo. Scoprirà, però, che un enorme segreto è custodito tra le mura di palazzo Flores, sebbene alcuni dettagli pungenti saranno rivelati molto più tardi.

Continua sul Blog
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...