Il gioco dell’inganno

download

Venezia, 1796. Lorenza, la giovane figlia del barone Marianin, sa che la attende un matrimonio senza amore e vuole concedersi un’ultima giornata di libertà tra le calli invase dalla folla colorata e festante del Carnevale. Bellissima e spavalda, non sa che la frenesia e la confusione nascondono grandi pericoli per una ragazza sola e sta per essere vittima della violenza di due uomini mascherati. Ma in suo soccorso arriva la più fosca e sinistra delle maschere: la baùta. Chiunque si nasconda dietro quel volto di cartapesta, ha negli occhi e nella voce il fascino della notte che è insieme rifugio dei briganti e covo delle stelle. Aristocratico o spia, la baùta non vuole rivelare il suo nome, trincerandosi dietro la sua fermezza elegante e decisa. Lorenza sa che non riuscirà a dimenticarlo, senza immaginare che poco tempo la separa dall’incontrarlo di nuovo… L’uomo misterioso è un’ombra tra le ombre che si muovono nella fitta rete di inganni della politica veneziana, in cui Lorenza sarà presto coinvolta in un crescendo di rivelazioni fatali e infuocata passione.

Commento

Il gioco dell’inganno di Adele Vieri Castellano è un romanzo in cui la storia e il genere romance si fondono magistralmente. Nel romanzo compaiono personaggi storici reali insieme ai protagonisti immaginari. Incontriamo un giovane e ambizioso generale di nome Napoleone Bonaparte, che è il personaggio occulto dell’intero romanzo poiché sarà l’artefice della fine della libertà di Venezia.

Come scrive l’autrice in appendice il romanzo supera la semplice storia dei protagonisti ed è un omaggio a Venezia. Tratta in effetti gli ultimi istanti della storia millenaria della Serenissima e gli effetti catastrofici che hanno avuto una politica miope e codarda.

Se non vi spiace faccio anche l’avvocato del diavolo, a partire dalla copertina. Complimenti al modello e al suo torace traslucido, ma avrei preferito più pertinenza al tema e maggiore sobrietà.

Jacopo è perfetto, pieno di umanità, di sagacia, passionale e protettivo, tuttavia vista la menomazione sarebbe stato coerente inserirlo in un contesto di spionaggio diplomatico più che trasformarlo in Superman. Vedere con un solo occhio è un ostacolo non indifferente per una spia. Certamente meno suggestivo per noi lettrici!

Sempre in appendice la Castellano si scusa per avere strapazzato il personaggio di Lorenza e ciò la salva dall’aver creato una protagonista tanto sciocca e soprattutto imprudente.   Io non sono tanto d’accordo con chi vede una crescita in Lorenza, fino alla fine agisce prima di pensare mettendo a rischio l’incolumità altrui. Forse l’unica azione intelligente (leggere qualche libro rende più colti e liberi di pensiero, ma l’intelligenza è tutt’altro. Si può essere ignoranti come una capra e molto molto intelligenti) è innamorarsi di Jacopo. Un’ultima nota polemica. Siamo alla fine del Settecento. Il matrimonio rappresenta, più che il sogno, il normale destino di una donna. I matrimoni sono sempre combinati tra i nobili e spesso si tratta di uomini molto più maturi delle spose. Consumare un matrimonio significa sopportare uno stupro e un matrimonio non è legale finché non vi è l’atto sessuale. E’ del tutto improbabile una situazione come quella di Lorenza e suo marito. Non sarebbe bastato uno stiletto o qualche domestico a guardia di una porta, nemmeno le minacce di uno sconosciuto mascherato a tenere un marito fuori dal letto della moglie perché era un legittimo diritto, nel bene o nel male.

Detto questo è un romance pertanto posso sorvolare su queste incongruenze e affermare che vale la pena di leggerlo e consigliarlo. Anche perché siamo abituate a svarioni anche più gravi.

ADELE VIERI CASTELLANO

Adele Vieri Castellano ha pubblicato per Leggereditore il suo primo romanzo storico, Roma 40 d.C., Destino d?amore, dopo aver vinto il concorso di racconti indetto dalla stessa casa editrice nel 2011. Un successo seguito da Roma 42 d.C., Cuore nemico (2012) e Roma 39 d.C., Marco Quinto Rufo (2013). Ha vissuto per anni in Francia e ha due punti ben saldi nella sua vita: la lettura e la scrittura. Vive a Milano con tre gatti e un computer portatile. Nonostante le traduzioni, l?editing di libri, gli articoli e i romanzi che affollano le sue giornate, non dimentica mai le amiche. Perché senza di loro il suo sogno non si sarebbe realizzato.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...