Good references

good

Descrizione

Amburgo. Alice Charlus, giovane e ambiziosa avvocatessa dello studio Bruckenzucher und Fennst, sta per compiere gli anni e deve affrontare un grave dilemma esistenziale. Ma in una catastrofica serata in birreria si ritroverà a confessare il suo più imbarazzante segreto proprio a Fersen Rhein, l’arrogante senior partner dello studio che più detesta in assoluto…

Commento

Tic tac…il tempo scorre. Alice corre, si affanna, rimugina su ciò che non capisce, sul tradimento di quel che poteva essere e non è stato. Decide che non può aspettare, che deve dare nuovi impulsi alla sua vita. Perché confessare quel particolare a Fersen Rhein, a lui che più di tutti l’ha delusa?

Good references è un racconto che scivola come il dito sul mio tablet, neanche il tempo di gustarmelo è già finito.

Nonostante la brevità riesce a schizzare bene i tratti caratteristici di Alice, un po’ meno del protagonista maschile, di cui invece la lettrice, con un po’ di ingordigia, vorrebbe sapere tutto.

Nota personale: Ho notato che di recente si sta diffondendo un nuovo archetipo di “eroe” di chick-lit di teutonica provenienza. Anch’io in fondo ho ceduto al fascino del Nord, tanto che Massimo, il protagonista del mio “6 in stand-by” vanta scandalose origini germaniche. Nel mio caso volevo unire il modo di fare prettamente latino dei miei concittadini con il senso del rigore e della responsabilità che in parte manca, senza per questo scadere in stereotipi o generalizzazioni. 

Non è che l’influenza tedesca dalla finanza si stia spostando alla cultura popolare?  Meditate su questo inquietante dilemma e non mancate di leggere Good references, l’ebook gratuito di  S.M. May e non è l’unico!!!

http://www.triskellevents.org/edizioni/ebook-gratis-good-references-di-s-m-may/

L’autrice

SM May è nata quasi quarant’anni fa, riuscendo a essere per un giorno e un’ora “maggiolina” (da cui il nome che si è scelta). Ha sempre preferito leggere e scrivere rispetto a qualsiasi altra occupazione, e la cosa all’inizio infastidiva un po’ in famiglia, finché sua nonna ha sentenziato di lasciarla fare.
Ha pubblicato il suo primo romanzo di fantascienza a diciannove anni e poi si è dedicata ad altro, studiando, lavorando e viaggiando. Adora tutto ciò che è sopra le righe e diffida dei sentimenti tiepidi, perché se non c’è la passione non c’è sapore.
Attualmente vive con il marito, cuoco appassionato, e tre bimbi scatenati, nel nord-est d’Italia, in costante ricerca di una casa più grande dove fare entrare anche tutta la sua biblioteca.

Annunci

Un pensiero su “Good references

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...