La rivincita del Gigio

Il mio veloce appuntamento con la rivista Grazia, di cui sono abbonata storica comincia di solito dall’ultima pagina, quella della posta del cuore di Victoria Cabello, la quale dispensa consigli che mescolano humor femminino a saggezza contemporanea. Corro poi alle rubriche che trattano l’arredamento, il mio angolo di sogno su appartamenti-ville-manieri arredati in modo talmente originale da pensare che una figata del genere non la potrei realizzare neanche se avessi dieci vite tutte di seguito, continua con l’arte e la letteratura. Qualcuno si chiederà perché compro un giornale femminile se poi neanche guardo la moda. La guardo in effetti, ma mi soffermo di più sulle location perché tanto quei vestiti

Primo: non posso permettermeli

Secondo: non c’ho l’altezza

Terzo: non c’ho manco più l’età.

In effetti sto esagerando, sfoglio e leggo anche gli articoli che riguardano le star e ad esempio questa settimana ho scoperto l’esistenza di un certo James Deen, porno divo americano, faccia da scemo, muscoli zero e -così c’è scritto, lo prendo sulla parola- misure standard. Misteri d’oltreoceano!

L’articolo a cinque stelle è quello che riguarda Christian Bale, il più fascinoso Batman di tutta la filmografia…scherzo!

Ripeto: Metto cinque stelle all’articolo su Cinquanta sbavature di Gigio di Rossella Calabrò.

Qui di seguito il contenuto del libro copiato-incollato da Amazon

Mr Grey è bello, ricco, sensibile, misterioso e sexy. E’ il protagonista del caso letterario dell’anno: la trilogia “Cinquanta sfumature”. Ha solo un problemino, questo Mr Grey: non esiste. E il Gigio? Il Gigio esiste eccome. Laddove il Grey conversa garbatamente con l’amata, il Gigio snocciola l’intero alfabeto ruttando. Quando Mr Grey assume il comando, il Gigio impugna il telecomando. Se Mr Grey suona struggenti note al pianoforte, ecco li il Gigio nostrano che si scaccola amabilmente sul sofà. Gigio, insomma, è il nostro compagno-marito-amante, quello che ci ritroviamo davanti nell’istante esatto in cui smettiamo di sognare a occhi aperti il fatale Grey letterario. Meno fascinoso, ma molto più divertente, per almeno cinquanta motivi raccontati in questo esilarante libro. Perché, anche se il Gigio ciabatta per casa indossando magliette decorate a olio (del brasato) e alle letture raffinate preferisce l’ultimo numero di Motociclismo, be’, ha qualcosa che a Mr Grey manca: riesce a farsi amare strappandoci un sorriso. Così, se dopo aver letto tutto d’un fiato la trilogia di E. L. James ci siamo chieste chi sia quell’esemplare di maschio che russa sonoramente al nostro fianco, questo è il libro giusto per scoprirlo. E, soprattutto, per riderci su. Perché, in fondo, ridere è la cosa più erotica che c’è.

Cinquanta sbavature di gigio

Non è entusiasmante? Mentre Mr Grey mi ha ricordato il Mr Darcy della Austen (ricco quanto stronzo), il Gigio mi ha tanto ricordato le parodie di Franco e Ciccio con la differenza che mentre quelle erano demenziali, il Gigio è l’orgoglio -si fa per dire- nazionalpopolare.

La cosa che mi ha resa felice è che l’ispirazione per l’autrice nasce da una recensione di Cinquanta sfumature di grigio alla quale sono seguiti dei commenti di alcune lettrici stanche della prepotenza maschile. Saranno un numero esiguo visto il successo planetario della trilogia di E. L. James, ma l’importante è che esistono.

Rossella Calabrò inoltre ha una visione molto chiara del Gigio nazional-popolare, risponde alla giornalista dicendo che gli uomini sono il sesso debole e che di solito siamo noi a proteggere loro, motivo per il quale Mr Grey (dominatore e protettore onirico) sta avendo tanto successo. Il risvolto positivo è che proteggendo loro impariamo a proteggerci da sole. Infine ha immaginato come sarà Mr Grey tra dieci anni con la pancetta da birra e particolare da non sottovalutare mentre Mr Grey è pronto a sposarsi in tre secondi, il Gigio devi seguirlo col velo da sposa per anni.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...