Il regalo tamarro per eccellenza

http://www.bachelorette.com/blow-job-kit.html
Lo trovate anche su Amazon.com, se proprio potreste essere interessati!

Immaginate che un giorno il vostro lui torni a casa, non è una festa speciale, non è San Valentino, né l’anniversario, né il vostro compleanno (forse il suo). Lo accogliete con il solito sorriso, sincero o stereotipato a secondo dei casi, e lui magicamente vi dà questo prezioso pacchetto. -E’ per te, cara-
Un attimo di black-out annebbia le sinapsi, ma con prontezza si sorride facendo mente locale su che giorno sia e se ci si è dimenticate di un evento. Nulla di tutto ciò, quindi la mente comincia a vagare su possibili doni post adulterio. Il sorriso si trasforma in paresi e i canini sporgono inconsapevoli. -Grazie, caro!-seguito da: -come mai?-
soprattutto se lui è il tipo che  se qualcuno  pronuncia present alza la mano. Alla vostra domanda fa un sorrisino beota e risponde -Guarda prima e capirai!-
Mi vedo già a scartare il pacchetto con sguardo d’attesa e film mentali su un meraviglioso coordinato Victoria secrets, sul libro che ho appena inserito nella lista dei desideri di Anobii e su come il mio uomo da animale disattento si sia trasformato in un delizioso essere sensibile ai miei più reconditi desideri.
E’ invece una confezione in stile anni ’50, che ricorda le pubblicità degli oggetti impossibili, come l’attrezzo miracoloso per risollevare le tette tristi. E’ in inglese e la cosa comincia a puzzare perché lui non nè conosce una parola e soprattutto perché c’è una casalinga in primo piano. E’ l’ultimo modello di guanti da cucina anallergici? Comincio a leggere che oltre ai guanti ci sono grembiule e cerchietto e che servono per rimanere pulita. Gli lancio uno sguardo perplesso e interrogativo, lui ammicca sorridendo e lo sguardo cade sull’intestazione blow job. Mi ricordo che ho già visto questo termine, esattamente quando un contatto su Fb mi ha mandato un’applicazione zozzona e l’ho cancellato dalla lista degli amici. B.J!!! Adesso ricordo e capisco che il regalo non è per me, ma per lui e tanti ammiccamenti e spinte verso il basso durante i nostri intimi preludi e parole e richieste mai pronunciate. Offendermi e sbattergli in faccia il regalo? Meglio stare al gioco. -Grazie caro, mi servono proprio dei guanti nuovi per pulire il wc e un grembiule per fare la tinta in casa e il cerchietto per quando mi strucco! E poi questa confezione, davvero carina!-
Lui rimane lì, a bocca aperta, anche se avrebbe preferito vedere me così.
-Comunque la prossima volta che vuoi fare una cosa carina per me, preferisco le orchidee!-

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...