Il fiume scorre in te

Il fiume scorre in te
Bianca Rita Cataldi
Booksprint

TRAMA
A pochi mesi di distanza dal suo trasferimento al nord per motivi di studio, Alessandro scompare.“Tornerò presto, questione di giorni. Tornerò con l’ultimo treno, quello della mezzanotte.” Queste le ultime parole che Alessandro rivolge a Dani, la sua ragazza, durante l’ultima conversazione telefonica tra i due. Poi, più niente. Dani, disperata, si racconta mille scuse per giustificare il comportamento del suo ragazzo e ogni sera si reca in stazione, si siede sul marciapiede e aspetta che passi l’ultimo treno, sperando di veder scendere Alessandro. “Mi aveva detto che sarebbe tornato con l’ultimo treno, quello della mezzanotte”. Passano i giorni, e di Alessandro non c’è traccia. Una notte, però, succede qualcosa d’insolito: Dani è lì, seduta sul marciapiede della stazione come tutte le notti, e l’ultimo treno è già passato da qualche minuto quando, all’improvviso, compare un ragazzo. E, di lì a poco, benché gli orari non prevedano più nessuna corsa fino al mattino successivo, un vecchio treno giunge in stazione, stridendo sui binari. Il giovane sconosciuto sale sul mezzo e, pochi secondi dopo, si sente male. Dani sale in carrozza per soccorrerlo ma, purtroppo, capirà ben presto che il malessere del ragazzo è solo una messinscena, una trappola architettata per farla salire sul treno. Ma chi è questo misterioso estraneo? Che legami ha con Alessandro, e perché sembra conoscere il motivo della sua scomparsa? Molte sono le domande alle quali Dani dovrà rispondere, affrontando le insidie di un pericoloso viaggio nel passato della persona che crede di amare e che non ha mai conosciuto per ciò che è realmente.

Il fiume scorre in te potrebbe sembrare un romanzo per adolescenti sia per la giovane età dell’autrice sia per i personaggi. A voler essere spietatamente critici la giovinezza di Bianca Rita Cataldi emerge in alcuni particolari della narrazione, nella ripetitività di alcune riflessioni o dialoghi,nei provincialismi, che tuttavia possono essere considerati semplici ingenuità di un’esordiente. Superato ciò ci si trova dinanzi a un romanzo che mostra l’enorme talento di una ragazza, che riesce a creare un intreccio che funziona, una narrazione che alterna fantasia con realismo, portando il lettore indietro nel tempo, facendo rivivere attimi di quello che credevo passato recente come se fosse remoto e superato, visto appunto con gli occhi di chi in quegli anni viveva i primi anni della propria vita. Il tema centrale è un viaggio intorno a se stessi e all’amore, alla percezione che ognuno di noi ha di chi gli sta vicino, una percezione che a volte è lontana anni luce dalla realtà. E’ una storia di amicizia, quella pura e profonda che solo gli adolescenti possono provare, non ancora contaminata dal menage e dalle responsabilità che allontana da tutti. C’è anche sensualità nel racconto, esibita attraverso il bisogno di fisicità tra i personaggi, un continuo accenno a baci e abbracci innocenti, normali tra ragazzi, impensabili tra adulti in cui i gesti affondano in retaggi culturali assurdi.
Emerge inoltre un elemento, l’acqua, attraverso la pioggia a volte fredda e sporca, altre purificatrice, attraverso lacrime versate per i rimpianti, per rabbia, dolore, abbandono o per rinuncia.
C’è molto Haruki Murakami, menzionato dall’autrice con La ragazza dello Sputnik, io aggiungo anche La spiaggia di Kafka per il viaggio fisico ai confini dello spazio-tempo che affronta Dani, la protagonista della storia e per l’amore nei confronti della musica.
E’ un romanzo che consiglio di leggere a tutti perché aiuta a riflettere sulle scelte della propria vita.

Booktrailer
http://www.youtube.com/watch?v=MFvG5F9tZuM

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...