Domine et serva

Aife è una sedicenne romana che non vuole accontentarsi del destino che la società ha riservato per lei. Marco è il futuro prefetto di Augusta Taorinorum e, dopo un incontro fortuito, non esita a fare della giovane la sua schiava. Non sa che lei nasconde un segreto, ma la passione li avvolgerà senza lasciar loro scampo e, vittime di un Fato beffardo, le loro vite si intrecceranno in un parallelismo storico-fantastico riconducibile alle esperienze di vita di ognuno di noi. Racconto d’esordio di Arianna Teso, è stato premiato con il terzo posto al concorso letterario “la voce dei sogni” del 2010

Tra storia, ucronia e fantasy

Domine et serva è un racconto che cattura l’attenzione del lettore fin dalle prime pagine per la forza narrativa, per l’ottima caratterizzazione dei personaggi, per la freschezza della storia. Rhea/Aife schiava più d’amore che di fatto incanta con il temperamento indomito pur mostrando cedimenti coerenti con la sua giovane età. Marco è un paterfamilias, chi conosce un minimo di storia e usi romani sa che il suo potere era illimitato all’interno della sua famiglia che comprendeva anche gli schiavi, pertanto se qualche schiaffo di troppo suona stridente alle nostre orecchie di figlie del sessantotto, è ammissibile in una società nella quale la violenza era prova di virilità.
Il limite di questo racconto è la brevità, ed è il motivo per cui ho tenuto in cassaforte la quinta stellina,infatti aspetto di leggere il seguito di questa storia emozionante, divertente e romantica.

Domine et serva
Arianna Teso
88 pagine
editore Youcanprint
ISBN 9788866181620
€ 10,00

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...