Amore e rivoluzione

 

http://vimeo.com/20553264
http://www.lulu.com/content/libro-a-copertina-morbida/amore-e-rivoluzione-quarta-edizione-revisionata-ed-ampliata/10227755
Leggere un romanzo di Cristina Contilli è come intraprendere un viaggio non tanto nella Storia, ma nella vita di personaggi realmente esistiti, uomini e donne che spesso non sono neanche menzionati nei libri di storia, i quali hanno tuttavia contribuito a crearla. In Amore e rivoluzione si incontrano alcuni personaggi come Cristine e Andrè, Therese e Pierre, che avevo conosciuto e apprezzato in Alain e Juliette. Nonostante l’autrice sembri dare maggiore valenza ai due eroi della Rivoluzione francese, che non solo hanno partecipato alla Presa della Bastiglia, ma nel caso di Pierre sarà decisivo anche in altre imprese successive, sono le donne protagoniste assolute della narrazione. Sono donne forti, decise nell’intraprendere lavori considerati fino a poco tempo fa di appannaggio maschile, donne capaci di comandare navi, di educare la nuova classe militare francese nel periodo napoleonico, di amputare gambe e curare feriti nel caso di Therese Hulin, primo chirurgo donna dell’esercito francese e nello stesso tempo di vestire i panni di mogli sensuali per amore dei loro compagni. La narrazione della Contilli ci accompagna per decenni di storia dalla Rivoluzione francese all’ascesa, la gloria e il declino di Napoleone attraverso il racconto della vita dei protagonisti costretti dal frenetico succedersi degli eventi storici ad esili e ritorni, senza per questo rinnegare gli ideali rivoluzionari che li aveva spinti contro la loro classe sociale di appartenenza. Eroi forse più che nelle azioni nella coerenza di pensiero che li spinge a essere critici verso il nuovo imperatore e fedeli alla propria patria. Altri personaggi femminili emergono nel romanzo, la sensuale Paolina Bonaparte, un po’ la Marilyn Monroe dell’800, la cui passione per Pierre mette a rischio la solidità del rapporto con Therese. La dolce Maria Waleska, amante di Napoleone, che incarna la figura della vittima dei costumi di quello che ormai consideriamo il passato dell’occidente, venduta a mariti brutti e vecchi o spinta nelle braccia del potente per motivi politici, morta infine nel dare alla luce il figlio. Victorine Czartoryska, abile cortigiana, amante dello zar e al contempo fedele al ricordo del primo amore al punto di saperlo aspettare per decenni.
Cristina Contilli, come in tutte le sue opere, arricchisce la narrazione con le immagini dei protagonisti, dei luoghi e degli eventi storici, dando conferma dell’approfondito lavoro di ricerca che ha condotto prima di ipotizzare e immaginare possibili dialoghi o accadimenti tra i personaggi, che non scadono mai in virtuosismi o sdolcinatezze da historical romance.
In appendice troviamo la biografia di diverse donne che hanno indossato la divisa fra il ‘700 e l’800 in Francia. Alcune come Christine, provenivano dagli ambienti nobiliari, altre invece sono entrate di nascosto nell’esercito e si è scoperta l’identità femminile solo in seguito alle ferite riportate in battaglia.
Lo stile della Contilli, scarno e lineare si può amare o no, è certo che conoscere la storia attraverso i suoi romanzi è molto piacevole e vi assicuro non è tempo perso.

Amore e rivoluzione
Cristina Contilli
Lulu.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...