1000 modi di dire addio

Una società in evoluzione offre spunti per nuove opportunità di lavoro. Esiste in Germania un messaggero d’addio, il quale su commissione recapita messaggi al posto del partner. Un lavoro che richiede delle abilità non indifferenti, quali la mancanza di empatia e prontezza di riflessi in caso che il destinatario non gradisca il messaggio. Un altro caso è il “divorce planner” che si occupa di pianificare il divorzio. Esiste in Italia un’agenzia dal nome “Ciao amore”, fondata dalla sociologa  Milena Stojkovic, che propone ai propri clienti di puntare sul dialogo più che sullo scontro per risolvere le controversie nate in seguito alla separazione. Un’equipe di professionisti aiutano la coppia aiutandola a riflettere sugli errori commessi e la orientano su soluzioni razionali e convenienti per entrambi i coniugi. In alcuni casi, circa il venti per cento, si ha un riavvicinamento della coppia, la quale rinuncia al divorzio. Il fattore di successo di “Ciao amore” è determinato dal fatto che mette la comunicazione in primo piano, poiché è la mancanza di questa a rendere problematici i rapporti di coppia. È molto più facile, infatti, accumulare malumori ed equivoci per poi farli sfociare in battaglie verbali, piuttosto che mettersi in discussione prima con se stessi e poi con l’altro. Lasciare una persona che si è amata non è facile per nessuno e da quando apprendiamo dai fatti di cronaca a volte è pericoloso per la propria incolumità. Ciò non significa che bisogna essere vittime della  paura per la reazione del compagno, tuttavia ci vuole una buona dose di delicatezza e soprattutto di coraggio. Ci si può anche affidare a un messaggio, a un sms, a una lettera come avveniva in tempi meno tecnologici, se tale coraggio viene a mancare. Sarebbe opportuno in tal caso improvvisarsi abili scrittori per spiegare le motivazioni che stanno spingendo all’addio, poiché il primo pensiero dell’altro sarà contornato da una congiunzione e cento punti interrogativi: “perché?”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...